LA VELOCITA’ E’ REALMENTE L’INDICATORE DI PERFORMANCE IN AZIENDA?

di Olimpia Ponno
Responsabile Formazione Cristiana Monina Nautical Events

Le nostre persone non si adattano facilmente al cambiamento” – ci dice un manager d’azienda incontrato pochi giorni fa – “e soprattutto alla velocità di manovra con cui dobbiamo gestire i processi aziendali, le vendite di nuovi prodotti e servizi, l’inserimento di nuove risorse, l’aggiornamento dei contenuti e delle risposte sui social…per noi comunque la velocità rappresenta l’indicatore di performance, come vantaggio competitivo”.

Interessante punto di vista, pensiamo noi… riflettendo sul fatto che, attraverso la formazione in barca a vela, la velocità ha una duplice valenza. Se da una parte la ricerca della perfetta VMG (Velocity Made Good, il rapporto tra la velocità della barca e l’avanzamento in direzione del vento) può fare la differenza per tagliare la linea d’arrivo prima di tutti in una regata, dall’altra un’andatura veloce può apparentemente farci credere di avanzare e di tagliare la linea prima di tutti, portandoci “velocemente” lontano dalla meta e costringendoci a fare più manovre. Ecco che la velocità da punto di forza si trasforma in un punto di debolezza: si va velocemente dalla parte sbagliata, si vanifica lo sforzo delle persone, si sprecano energie, si scuffia! Per avere una corretta VMG è fondamentale che l’equipaggio tenga sotto controllo il contesto interno ed esterno, che sia al posto giusto e che si muova in sincronia, che il peso sia distribuito bene in funzione del vento e delle manovre.

Per tornare all’osservazione del manager, ci chiediamo: aumentare velocemente le vendite – senza tener conto dei tempi e dei ritmi di produzione – porta davvero utili? Inserire velocemente nuove risorse umane aumenta sempre la performance aziendale? Fissare tanti appuntamenti settimanali – senza riuscire a velocizzare i follow up – porta davvero a fidelizzare i clienti?

La velocità può contribuire a generare efficienzaproduttivitàqualitàcompetitività solo se c’è ascolto, osservazione, strategia, comunicazione, ritmo abbinato al movimento, chiarezza del linguaggio, condivisione, riconoscimento del ruolo, senso di responsabilità, rispetto delle regole dei valori, gestione del tempo e del ritmo, gestione dell’incertezza e dello stress, feedback costante, vale a dire quell’insieme di KPI (Indicatori Chiave di Performance) che misurano i risultati individuali e di team in barca così come i processi aziendali, per passare in vantaggio, conquistare il mercato e raggiungere la meta.

#valori #strategia #tempo #ritmo # movimento #ruolo #velocità #ascolto #feedback #indicatori di performance #management #responsabilità #comunicazione #condivisione #regole #peso #KPI #VMG #quote di mercato #risorse umane #produttività #qualità #vendite #clienti #regata #vantaggio #barca a vela

  • training news 8

settembre 4th, 2019|0 Comments

  • training news 7

settembre 4th, 2019|0 Comments

  • training news 6

settembre 4th, 2019|0 Comments

  • training news 5

settembre 4th, 2019|0 Comments